[ ↓ skip to navigation ↓ ]

È vero che i gatti vedono al buio?

Sfatiamo alcuni miti

Ora che siete proprietari di un nuovo gattino, vi verranno in mente tutte le leggende sentite negli anni a proposito dei gatti. Può essere difficile districarsi tra tutti questi miti e queste storielle incredibili: ecco qualche informazione per aiutarvi a separare i fatti dalle invenzioni.

È vero che i gatti atterrano sempre in piedi?

Purtroppo la risposta a questa domanda è un sonoro "no". È vero che i gatti sanno essere molto agili e tendono istintivamente a cadere in piedi, ma è anche vero che ogni anno moltissimi gatti si feriscono gravemente o addirittura muoiono in conseguenza di qualche caduta. Tenete il vostro al sicuro schermando adeguatamente finestre e balconi e non fatevi tentare dall'idea di mettere questa leggenda alla prova!

Non c'è nulla di meglio per un gatto che un piattino colmo di latte

Ecco un'altra leggenda. Se il vostro gattino è ben nutrito e alimentato con un cibo completo, tutto ciò che avrà bisogno di bere sarà dell'acqua. Infatti, sebbene possa gradirlo, troppo latte non gli fa bene: per molti gatti il lattosio contenuto nel latte vaccino è difficile da digerire e può provocare diarrea.

Spalmare di burro le zampe del gatto lo aiuterà a ritrovare la strada di casa se si smarrisce

Se vi piace l'idea di avere impronte untuose di zampe stampate su tutti i mobili di casa, prego: spalmate pure di burro le zampe del gattino. C'è un modo molto più sicuro (e più pulito) per fare in modo che lui ritrovi sempre la strada di casa ed è fargli impiantare il microchip. In caso di smarrimento, infatti, se il gatto viene trovato e portato alla locale clinica veterinaria o ente di protezione degli animali il personale sarà in grado di sapere a chi appartiene e il gattino vi verrà restituito sano e salvo.

I gatti sono in grado di vedere al buio

Il vostro gattino non sarà in grado di vedere nulla nella completa oscurità. Questa leggenda si è probabilmente diffusa perché in effetti i gatti possono vedere anche in condizione di luce molto scarsa. Dipende dal fatto che le loro pupille si dilatano per approfittare di ogni barlume di luce.

Le donne incinte devono evitare ogni contatto con i gatti

Alcuni gatti possono essere infettati da una malattia di nome toxoplasmosi, che causa seri problemi al feto e che può essere occasionalmente passata all'uomo tramite le feci feline deposte in giardini e lettiere. Tuttavia, le donne incinte non devono per forza evitare ogni contatto con i gatti: è sufficiente infatti prendere qualche prudente precauzione. Ad esempio, una donna in attesa deve evitare di occuparsi della lettiera del gatto, affidando l'incombenza a un altro familiare. Se proprio è necessario farlo di persona, bisogna indossare robusti guanti di gomma e lavarsi accuratamente le mani una volta finito.

[ ↑ skip to content ↑ ]