[ ↓ skip to navigation ↓ ]

Ansia da separazione

Se sei obbligato a lasciare solo il tuo cane, potrebbe mostrare segni di ansia da separazione. Questo è solitamente causato da un'eccessiva dipendenza nei tuoi confronti, causata o da uno svezzamento terminato precocemente, o in seguito ad un abbandono, o semplicemente come conseguenza del carattere del cane.

Lasci il cane solo per venti minuti per fare la spesa e quando torni trovi che ha svuotato la spazzatura in tutta la cucina, distrutto un cuscino o fatto la pipì nel corridoio. Se questo tipo di comportamento si verifica frequentemente il tuo cane potrebbe soffrire di ansia da separazione.

E' un disturbo difficile ma non impossibile da curare. E con pazienza potrai eliminare completamente questo comportamento distruttivo associato all'ansia da separazione.

A cosa prestare attenzione

I comportamenti tipicamente associati all'ansia da separazione sono: bisogni in luoghi inappropriati, l'automasticazione e altri comportamenti autodistruttivi, un abbaiare o guaire eccessivi, il rifiuto di mangiare o bere, il mordere o leccare il proprio corpo.

Quando torni a casa solitamente ti aspetta un'accoglienza eccessivamente entusiasta e prolungata.

Punire il cane non è una soluzione

Punire il tuo cane è l'ultima cosa che dovresti fare in questi casi. Non sarà in grado di associare il disastro che ha combinato mentre eri fuori con la punizione che riceve qualche ora dopo. Potrebbe sembrarti che il tuo cane si comporti in modo colpevole, ma questo è solo un comportamento di sottomissione - i cani non conoscono il senso di colpa, ma sanno riconcoscere in anticipo una punizione.

Guardare in basso, mettere la coda fra le gambe, sgattaiolare via o mostrare la pancia sono tutti modi in cui il tuo cane dimostra la sua sottomissione, non la colpa. Praticamente sta dicendo: "So che sei il capo. Non mi picchiare". Le punizioni curano solo i sintomi dell'ansia da separazione, non le sue cause.

Andare e venire

Il modo migliore per trattare il problema è diminuire la dipendenza e l'ansia che sente il tuo cane. Questo si può ottenere facendo in modo che il tuo cane si abitui al fatto che le persone escono e tornano a casa.

Quando esci, non esagerare nel salutare il tuo cane, poichè questo aumenta la sua ansia. Analogamente, quando torni, salutalo solo dopo che si è calmato.

Puoi anche provare a fare degli 'esercizi' di entrata e uscita, per abituarlo ai tuoi movimenti. Fallo più volte al giorno e comportati esattamente come se dovessi uscire realmente.

Fai rumore con le chiavi, prendi la borsa o la valigia, indossa la giacca e dirigiti verso la porta. Puoi anche salire in macchina e fare un giro dell'isolato. Torna dopo un paio di minuti.

Mentre il tuo cane si abitua a queste brevi uscite, prolungane la durata gradualmente. L'obiettivo è quello di poter uscire di casa e tornare senza che nel frattempo il tuo cane si abbandoni a comportamenti inappropriati.

Una volta che si sia abituato a non vederti tornare per un'ora, potrai tranquillamente lasciarlo solo anche per un'intera mattinata o pomeriggio.

Ignoralo!

Se continui ad avere problemi con il tuo cane dovrai affrontare la dipendenza direttamente. Questo richiede una certa durezza, in quanto comporta la necessità di ignorare il tuo cane per una settimana o due.

Chiedi a qualcun'altro di dargli da mangiare, di portarlo a spasso e di giocare con lui. Meglio ancora, cerca di fare in modo che lo facciano più persone. Non sarà facile ignorare il tuo cane, specialmente quando starà disperatamente cercando di attirare la tua attenzione. Ma dopo qualche settimana noterai che sarà diventato molto meno dipendente.

Come sempre, se hai dei problemi con il tuo cane, consulta il tuo veterinario per assicurarti che il comportamento inopportuno del cane dipenda da un'ansia da separazione e non da qualche altra condizione medica.

Il veterinario potrebbe anche consigliarti di consultare uno specialista del comportamento per risolvere il problema.

[ ↑ skip to content ↑ ]