[ ↓ skip to navigation ↓ ]

Cani e tuoni

I cani e la paura dei tuoni

Boxer puppy La paura dei tuoni è molto comune nei cani. Normalmente la manifestano nascondendosi, piangendo, abbaiando, grattando le porte e persino facendo pipì. Nessuno sa con certezza perché i cani abbiano tanta paura dei tuoni. Sembra comunque che in alcune razze questa fobia sia più diffusa che in altre. La paura dei tuoni è difficile da curare, ma è importante provarci comunque, perché l'ansia da essi provocata tende ad accentuarsi con l'età. I cani che hanno paura dei temporali possono cominciare a dare segni di nervosismo molto prima che comincino i tuoni veri e propri. Il ticchettio della pioggia sul tetto, la luce dei fulmini e persino la bassa pressione prima di un temporale possono essere sufficienti per scatenare una risposta ansiosa. I cani che hanno paura dei tuoni si spaventano, in genere, anche con i fuochi artificiali.

Non punitelo e non coccolatelo

Se avete a che fare con questa fobia, non punite il vostro cane se si agita, ma nemmeno coccolatelo troppo: potreste peggiorare le cose. Punire il cane non farà altro che spaventarlo e agitarlo ulteriormente, perché potrebbe associare il tuono non solo con la paura ma anche con il vostro castigo. Anche le coccole eccessive sono sconsigliabili, perché il vostro cane potrebbe pensare che il suo comportamento ansioso è positivo e vi fa piacere.

Al sicuro

Una delle prime cose da fare se il vostro cane ha paura dei tuoni è procurargli un angolino sicuro in cui rifugiarsi in caso di temporale. Di solito i cani corrono istintivamente a nascondersi dentro una gabbia (di quelle usate per trasportare i cani), sotto il letto o sotto una sedia: questi posti infatti li fanno sentire protetti e il rumore che li spaventa risulta attutito. Se il vostro amico non ha ancora individuato il suo rifugio antituono, procurategliene uno voi, magari lasciandoci dentro qualche bocconcino per invogliarlo ad andarci durante il prossimo temporale. Procurargli un rifugio per i temporali è relativamente semplice e può contribuire ad alleviare la sua ansia, ma eliminare la causa del problema è un altro paio di maniche, per cui è consigliabile ricorrere al veterinario o a un comportamentista. Il segreto consiste nel desensibilizzare il vostro cane al rumore del tuono o agli altri stimoli ad esso associati. Prima iniziate il trattamento, prima comincerete a vederne i risultati.

Ci si abitua a tutto...

La desensibilizzazione deve essere graduale. In pratica si tratta di fare abituare il vostro cane al rumore del tuono in modo che gli sembri normale. Generalmente questo si ottiene facendogli ascoltare il rumore del tuono registrato a basso volume e a brevi intervalli.
Il rumore del tuono dovrebbe essere riprodotto a intervalli irregolari, per simulare un vero temporale. Mentre lo fate, osservate il comportamento del vostro cane. Cercate di distrarlo durante la riproduzione lanciandogli un oggetto per farvelo riportare o coinvolgendolo in qualche altra attività piacevole. Se è troppo spaventato per partecipare, dovrete ridurre l'intensità dello stimolo e riprovarci in un altro momento. Si tratta di un procedimento lungo che richiede molta pazienza, ma alla fine il vostro cane reagirà molto meglio durante i temporali.

[ ↑ skip to content ↑ ]