[ ↓ skip to navigation ↓ ]

Consigli stagionali

Inconvenienti stagionali: proteggere il cucciolo

placeholder Per tutte le settimane e i mesi che costituiscono il primo anno di vita del vostro cucciolo, il più importante per la sua formazione, lui dovrà affrontare molte esperienze diverse. La maggior parte di esse saranno piacevoli, ma non tutte. Per aiutarvi a essere preparati a ciò che vi aspetta, ecco un elenco di insidie a cui prestare particolare attenzione, e qualche consiglio per l'eventualità che il cucciolo s'imbatta in qualche esperienza non proprio piacevole.

Natale: un periodo non così felice per un cucciolo

Sfortunatamente, il periodo natalizio potrebbe essere il peggiore per portare un nuovo cucciolo in casa e nella vostra vita. Il cucciolo ha bisogno di molte attenzioni e di un ambiente stabile e tranquillo, ma il periodo natalizio, con tutto il trambusto che comporta, è tutto tranne che tranquillo. Il cucciolo ha bisogno di essere accudito 24 ore su 24: dargli da mangiare, addestrarlo, consolarlo e rassicurarlo mentre cerca di adattarsi al nuovo ambiente, sono tutte incombenze che non avrete il tempo di seguire a Natale. Se però state pensando di adottare un cucciolo proprio in questo periodo dell'anno, questi sono alcuni dei potenziali rischi a cui potrebbe andare incontro:

  • Porte lasciate aperte e il continuo viavai di gente possono permettere al cucciolo di scappare
  • Il cucciolo sarà costantemente esposto al pericolo di essere calpestato o peggio
  • L'addestramento casalingo sarà reso difficile dalle festività che interrompono la routine quotidiana, causando sia al cucciolo che a voi uno stress inutile. Anche le temperature invernali sono di ostacolo a un buon addestramento casalingo.
  • Attenzione anche a questi potenziali pericoli natalizi: decorazioni, pacchi, nastri, carta da regalo e giocattoli per bambini. I cuccioli sono attratti dagli oggetti che luccicano e potrebbero finire per ingoiare qualcosa, con conseguenze a volte fatali.
  • Fate attenzione specialmente alle decorazioni natalizie di cioccolato: per quanto vi tenti l'idea di darne un po' al cucciolo, ricordate che il cioccolato fa male ai cani; una dose eccessiva può essere tossica.
  • Stessa cosa per gli assaggi di cibo provenienti dalla vostra tavola o da una invitante dispensa lasciata aperta: non desiderate di certo che il mal di pancia del cucciolo vi rovini la festa!
  • Gli ossi di tacchino possono soffocare il cucciolo, possono incastrarglisi in bocca o ferire e danneggiare l'esofago e lo stomaco. Non lasciate gli avanzi in giro.
  • Questo periodo cruciale per formare il vostro legame reciproco potrebbe essere irrimediabilmente compromesso. Il cucciolo merita di iniziare la sua vita nel modo migliore, soprattutto se intendete evitare l'instaurarsi di cattive abitudini.
  • Le attività dei giorni festivi vi impediranno di sorvegliare adeguatamente l'interazione tra il cucciolo e i vostri figli, che così avranno più probabilità di essere morsi da un cucciolo malato, spaventato o ferito.

Fuochi d'artificio: non in presenza del cucciolo

Quando un cucciolo (ma questo vale per ogni animale domestico) viene esposto ai rumori violenti, agli scoppiettii e alle luci imprevedibili dei fuochi d'artificio, ne riceve un grande stress e anche il suo comportamento diventerà imprevedibile. Il cucciolo non è in grado di capire cosa succede e si spaventa. Al giorno d'oggi, i fuochi d'artificio non sono più un evento annuale, ma ecco alcune cose che potrete fare per non complicare troppo la vita al vostro piccolo amico quando per voi comincia il divertimento.

  • Create una specie di tana accogliente, con tante coperte in cui lui possa rifugiarsi e nascondersi. Posizionatela il più lontano possibile dai fuochi e dategli tempo per prendere confidenza: portatecelo prima un paio di volte, dategli da mangiare lì, fate in modo che si metta a suo agio con un giocattolo o qualcosa da mordicchiare. Assicuratevi che la tana sia accessibile anche al buio.
  • Portatelo a fare una passeggiata prima che cominci lo spettacolo. Dategli anche da mangiare, così gli verrà sonno.
  • Della musica a volume moderato potrebbe coprire le esplosioni, ma se sembra che gli dia fastidio spegnetela.
  • Non cercate di calmarlo coccolandolo se si spaventa: lo prenderà come una ricompensa per il fatto di essere spaventato. Non mostratevi preoccupati.
  • Se non gli piace stare nella tana, distraetelo con un gioco o qualche lezione di addestramento, ma senza forzarlo.
  • Mettetevi a guardare un po' di TV con lui in una stanza "sicura": l'abituale compagnia familiare lo calmerà.
  • Se corre a nascondersi in un angolo o sotto un mobile, lasciatelo fare.
  • Assicuratevi che indossi collare, targhetta ed eventualmente microchip in caso riuscisse a scappare.
  • Se si fa prendere dal panico, assicuratevi che non ci sia niente di pericoloso nei paraggi, come porte a vetri o fuochi accesi.

Se già sapete che il vostro cucciolo si spaventerà, chiedete al veterinario il DAP (Dog Appeasing Pheromone), un dispositivo da inserire in una presa elettrica che rilascia feromoni calmanti nell'aria. Lasciatelo acceso nella stanza dove il vostro cucciolo trascorre più tempo a partire da due settimane prima dei fuochi d'artificio. Sono in vendita anche speciali CD con rumori di fuochi d'artificio, che potrete far ascoltare di tanto in tanto al cucciolo per aiutarlo ad abituarsi a quei suoni prima della grande serata.

Il cucciolo a Pasqua

Pasqua è il periodo dell'anno in cui siamo circondati da una quantità incredibile di cioccolato. Potrebbe venirvi voglia di darne un po' al cucciolo: non fatelo. Anche se vi è difficile resistere a quegli occhioni imploranti, sappiate che anche solo pochi quadratini di cioccolato amaro sono in grado di uccidere un cane di taglia piccola. Anche il cioccolato al latte di molte uova di Pasqua può essere fatale. Date al cane i suoi soliti bocconcini e tenete le uova di cioccolato per voi e per il resto della famiglia, così tutti passeranno una Pasqua serena.

Aiutate il cucciolo a godersi l'estate in sicurezza

A tutti piace passare più tempo all'aria aperta nella bella stagione. Ma l'estate può nascondere delle insidie per il cucciolo, dei rischi di cui lui non è consapevole: per questo sta a voi aiutarlo.

Prendere il sole: al cucciolo probabilmente piacerà molto starsene sdraiato al sole, ma fate attenzione a che non prenda un colpo di calore o una scottatura solare. Nelle ore più calde della giornata, incoraggiatelo a stare all'ombra o tenetelo in casa. Non fatelo nemmeno stare troppo a lungo in veranda: dovrebbe avere accesso a un'area fresca e ombreggiata in ogni momento nella stagione calda.

I cani bianchi con pelo rado e orecchie e naso chiari sono particolarmente soggetti alle scottature solari. Il veterinario vi consiglierà sull'uso di schermi e protezioni solari se il cucciolo è a rischio. Vi raccomanderà prodotti atossici, perché i cani si leccano via istintivamente qualsiasi cosa dal pelo o dalla cute. Se vi accorgete di una lesione sospetta sulla pelle del vostro cane, fatela controllare dal veterinario perché potrebbe essere un tumore cutaneo: se individuato in tempo, può essere rimosso con successo.

Passeggiate estive: quando lo portate a spasso nella stagione calda, portatevi dietro anche dell'acqua e una ciotola. Fermatevi spesso per farlo bere e rinfrescarlo. I cani possono subire un collasso da calore se stanno troppo a lungo al caldo intenso: se non curato in fretta, il collasso può portare al coma. Se sospettate che il cucciolo stia avendo un collasso da calore (i sintomi comprendono un eccessivo ansimare e sbavare) immergetelo in acqua fredda, avvolgetelo in un telo bagnato e chiamate subito il veterinario.

Per rinfrescarsi durante l'estate: le alte temperature fanno ansimare il cane, che così disperde liquidi, si disidrata e avrà quindi sete più spesso del solito. Mettetegli sempre dell'acqua fresca a disposizione, magari anche in una ciotola extra all'esterno di casa. Ricordate però che l'acqua evapora in fretta quando fa caldo, quindi riempite spesso la ciotola. Per quanto riguarda il cibo, gettate subito gli avanzi per evitare che siano contaminati dalle mosche  e che vadano a male a causa del caldo.

Parassiti estivi: i parassiti abbondano nella stagione calda, quindi dovrete fare molta attenzione a pulci e zecche. Controllate frequentemente il pelo del cucciolo, e non dimenticate di controllare anche la cuccia. Il veterinario vi consiglierà quali siano i prodotti migliori da usare per prevenire il problema.

Piccole ferite: in estate si va più frequentemente a passeggio, quindi controllate spesso il cucciolo alla ricerca di eventuali tagli o ferite che potrebbero infettarsi se non vengono notate in tempo. I semi potrebbero infilarsi molto profondamente nelle orecchie e fra i cuscinetti delle zampe: possono persino penetrare nella pelle e spostarsi, causando delle infezioni. Anche le pietruzze potrebbero incastrarsi fra i cuscinetti delle zampe: bisogna rimuoverle per evitare problemi. Se necessario, rivolgetevi al veterinario. Un po' di pulizia extra d'estate vi darà l'opportunità di scoprire eventuali piccole ferite.

Punture d'insetti: giocherelloni come sono, i cuccioli trovano irresistibili gli insetti di ogni forma e dimensione e cercheranno sempre di mangiarseli. Se il cucciolo viene punto o morso in bocca o in gola, o sospettate che sia allergico alle punture di qualche insetto, portatelo immediatamente dal veterinario.

Avvelenamento: d'estate è più probabile che il vostro cucciolo s'infili in ogni sorta di garage e ripostiglio e potrebbe trovarsi a ficcare il musetto in chissà cosa. Riponete quindi tutti i prodotti chimici da giardinaggio in un luogo sicuro al di fuori della sua portata, e tenete il cucciolo in casa quando innaffiate le piante, falciate il prato o spargete lumachicidi. Se sospettate che il cucciolo si sia avvelenato con qualcosa, portatelo immediatamente dal veterinario insieme alla confezione del prodotto incriminato: questo aiuterà il veterinario a trovare l'antidoto giusto.

[ ↑ skip to content ↑ ]