[ ↓ skip to navigation ↓ ]
 

Intervista a Lynda D. Melendez, Medical Director of Clinical Research presso Hill's Pet Nutrition

Abbiamo rivolto a Lynda alcune domande sulla sua professione e su come si trova a lavorare con cani e gatti e al loro servizio.

Lei riveste il ruolo di direttore medico, una figura che sembrerebbe così seria e lontana dalla pratica veterinaria: che cosa la motiva ad andare al lavoro ogni giorno?

Innanzitutto la possibilità di migliorare la salute e la qualità della vita di cani e gatti, ma anche l'opportunità di collaborare con persone intelligenti, appassionate e di grande talento al fine di apportare dei miglioramenti non soltanto alla vita degli animali e dei loro proprietari, ma anche alla professione veterinaria nel suo complesso.

Lavorando per una grande azienda come Hill's, crede di poter dare un utile contributo alla vita degli animali?

È un lavoro incredibilmente gratificante. Prima di passare ad Hill's ho praticato la professione veterinaria per 15 anni e ho avuto la possibilità di dare il mio contributo al benessere degli animali ogni giorno, un paziente alla volta.   Ora ho l'opportunità di lavorare su progetti che mi consentono di contribuire positivamente alla vita di un numero molto più grande di animali, anche senza avere con loro un contatto diretto.  Ho inoltre la fantastica opportunità di istruire i veterinari affinché possano offrire ai loro clienti e pazienti un servizio migliore, quindi, anche se in modo indiretto, sono in grado di influire positivamente sulla salute e sul benessere dei cani e dei gatti in cura presso di loro.

Hill's Pet Nutrition è un'azienda innovativa, ma innovazione è un concetto un po' vago. Lei come lo definirebbe?

Sì, non è un concetto facile da definire. Per me innovazione significa semplicemente adottare un approccio diverso per affrontare un qualsiasi problema: non si riferisce necessariamente a una grande scoperta nel campo dell'alimentazione o della medicina oppure a una nuova procedura medica o di ricerca. Può trattarsi semplicemente di un nuovo tipo di confezione o di un nuovo approccio alla lavorazione o alla distribuzione dei prodotti, o anche solo di un nuovo approccio mirato a soddisfare le esigenze dei clienti. Ma la vera innovazione è qualcosa che non è mai stato provato prima, che rappresenta una novità assoluta per tutti, non solo per me.  Per essere innovativi ci vuole coraggio. Infatti, quando si prova qualcosa di completamente nuovo, spesso non si ottengono subito i risultati sperati e le persone che si oppongono al cambiamento cercano di scoraggiarti. Bisogna imparare dai propri errori, apportare tutte le opportune modifiche e riprovare.

Lavorando per Hill's, qual è stata la sua esperienza migliore?

Sicuramente il percorso di commercializzazione di Prescription Diet™ y/d™ Feline. È stato incredibile vedere persone di tutti i reparti di Hill's lavorare insieme per risolvere problemi creduti insormontabili, vedere un veterinario con le lacrime agli occhi quando ha capito di avere una nuova alternativa per prolungare la vita del gatto di un suo cliente, incontrare un gatto affetto da ipertiroidismo e i suoi proprietari che avevano provato y/d™ come ultima spiaggia e vedere con i miei occhi l'effetto positivo di questo alimento. È stata una delle esperienze più gratificanti della mia carriera di veterinario. 

Quando era piccola, cosa voleva fare da grande?

L'insegnante o il veterinario. Ho realizzato entrambe queste ambizioni: sono un veterinario che insegna. Posso ritenermi molto fortunata.

Un'ultima domanda: se non facesse la ricercatrice per Hill's, che cosa farebbe?

Vivrei in Texas vicino alla mia famiglia e curerei un gregge di pecore insieme ai miei border collie, lavorando un paio di giorni alla settimana in uno studio veterinario oppure in un ospedale veterinario didattico.

Grazie per il tempo che ci ha dedicato, Lynda!


[ ↑ skip to content ↑ ]