Cosa portare quando si va in vacanza con il gatto

Pubblicato da Christine O'Brien
minuti di lettura

Si avvicina il periodo delle vacanze, e poiché non è sempre possibile trovare qualcuno che badi al tuo gatto mentre non ci sei, potresti inaspettatamente ritrovarti con un compagno di viaggio felino!

Al contrario dei cani, che in genere sono entusiasti di una bella gita in automobile, i gatti non trovano affatto interessante viaggiare. La casa è il loro regno, e lasciare il castello può essere stressante. Un modo per alleviare lo stress (per il tuo gatto e per te) è pianificare attentamente il bagaglio necessario, con tutto ciò che serve a tenere il tuo amico a quattro zampe comodo, sano e sereno durante gli spostamenti.

Trasportino

Il sistema più sicuro per far viaggiare il tuo gatto, anche per brevi tragitti, è tenerlo in un trasportino. Un trasportino robusto non solo lo proteggerà da possibili urti, ma gli impedirà anche di infilarsi tra i tuoi piedi, l’acceleratore e il pedale del freno mentre guidi. I modelli in plastica rigida sono ottimi per i viaggi, e si possono assicurare al sedile posteriore con la cintura di sicurezza per una protezione ancora più efficace. Lascia sempre la parte anteriore del trasportino rivolta verso l’esterno, in modo che il micio possa guardarsi attorno. Se però il gatto nostra segni di ansia, copri la grata della porticina con un asciugamano o una copertina per impedirgli la visuale. Il trasportino deve essere sufficientemente grande da consentire al gatto di sedersi, reggersi sulle zampe e girarsi comodamente, ma non tanto da permettergli di camminare al suo interno. Se il trasportino è troppo spazioso c’è il rischio che il gatto si ferisca in caso di incidente o di frenata improvvisa.

Long-haired gray cat in an open vintage green suitcase on hardwood floor against retro wallpaper.

Cibo e acqua

Usa dei contenitori facili da aprire e chiudere per portare con te il cibo preferito del gatto. Invece di caricare in auto un’enorme e poco pratica confezione di alimento secco, trasporta le crocchette necessarie in un contenitore di plastica trasparente. Porta anche dell’acqua in bottiglia, così potrai dare da bere al gatto in qualsiasi momento. Un’economica ciotola fai da te è l’ideale per i viaggi. Puoi lasciare una ciotolina di cibo nel trasportino così che il micio possa mangiare se gli viene fame, ma prima di dargli una porzione intera inizia con poche crocchette per assicurarti che non vomiti per il mal d’auto. Gli darai il resto quando sarete arrivati a destinazione. Non dimenticare di portare con te i suoi snack preferiti con cui premiarlo per essersi comportato bene e consolarlo per la temporanea prigionia.

Lettiera

La maggior parte dei gatti non si adatta a fare i propri bisognini ovunque capiti durante le soste. Perciò il bagaglio essenziale deve includere lettiera, sabbietta pulita e paletta. Non è questo il momento di proporgli una sabbietta a cui non è abituato, quindi metti un po’ di quella che compri di solito in un contenitore pratico da usare in viaggio, da cui sia facile versarla. Petfinder consiglia una sosta ogni due o tre ore per una pausa toilette e per farlo bere.

Lettino

Se non vuoi caricare un altro oggetto ingombrante nella tua auto già stipata, puoi trasformare in un lettino il trasportino di plastica rigida. Porta con te il cuscino e la copertina preferita del gatto e usali per imbottire il fondo del trasportino e trasformarlo in una cuccia confortevole. L’odore familiare di questi oggetti aiuterà il micio a rilassarsi. Se possibile, potresti anche rimuovere la parte superiore del trasportino per dare più spazio al gatto quando non state viaggiando.

Giochi

Quando viaggi con il gatto non devi necessariamente mettere in valigia tutto l’arsenale dei suoi giochi. Scegli qualcuno dei suoi preferiti e qualche giocattolo nuovo per mantenere desto il suo interesse. Visto che passerete tanto tempo a stretto contatto, evita i giochi troppo rumorosi e tintinnanti: dopo un po’ potresti trovarli esasperanti! Ricorda che il segreto per viaggiare nel modo migliore con il gatto è che anche tu sia contento e non stressato! Quando vi fermate, dedicare qualche minuto a giocare con lui può essere una buona idea per fargli fare un po’ di moto. Dopo aver trascorso un’intera giornata immobile nel trasportino è molto probabile che il gatto faccia i capricci all’arrivo. Se gli consentirai di sfogare almeno in parte l’energia repressa lui si sentirà meglio fisicamente e tu non dovrai vedertela con una peste dispettosa.

Palo tiragraffi

Portare in vacanza qualcosa su cui il gatto possa affilarsi le unghie potrebbe sembrarti eccessivo, ma se il tuo amico felino è abituato così è meglio che usi il suo palo tiragraffi piuttosto che i mobili e le tappezzerie della casa o dell’albergo dove soggiornerete.

Identificativi e foto

Prima di partire controlla che il collare e la targhetta identificativa del gatto siano a posto e non rischino di sganciarsi. Per sicurezza, casomai il gatto dovesse perdersi o scappare, porta con te delle foto da mostrare in giro e sui social media. Se lasci uscire il gatto dal trasportino durante le soste, per esempio per fargli usare la lettiera, assicurati che i finestrini dell’auto siano chiusi in modo che non possa evadere.

Recapiti del veterinario

Visto che oggi tutti usiamo gli smartphone, trovare le informazioni per contattare il veterinario è facile anche in viaggio, ma può succedere di averne bisogno mentre ci si trova in un’area dove il segnale è debole o assente. Conviene quindi portare con sé i recapiti del proprio veterinario abituale in modo da poterlo consultare all’occorrenza, ma prima di partire è anche consigliabile cercarne uno nella località di vacanza. Sarà molto meno stressante che affannarsi per trovare un buon veterinario sul momento, se al gatto dovesse succedere qualcosa.

Più gatti

Se devi portare in vacanza più gatti, è bene che viaggino in trasportini separati, anche se sono abituati a convivere. In questo modo saranno più al sicuro in caso di incidente. Inoltre, non dovranno continuamente urtarsi e scavalcarsi per trovare una posizione comoda, e quindi non si daranno fastidio a vicenda.

Un elenco dettagliato del bagaglio e dei preparativi ti aiuterà a non dimenticare niente e a mantenere sano e sereno il tuo compagno di viaggio felino.

Contributor Bio

Christine O'Brien

Christine O'Brien

Christine O'Brien è una scrittrice, mamma, ex professoressa d'inglese e proprietaria di due gatti Russian Blue. E' possibile trovare i suoi articoli anche su What to Expect Word of Mom, Fit Pregnancy e Care.com, dove scrive di animali domestici e vita familiare. Cercala e seguila su Instagram e Twitter @brovelliobrien.

Articoli Correlati

  • Cambiare casa con il tuo gatto

    Se c'è qualcosa di più stressante di cambiare casa, è cambiare casa con il tuo gatto. Con un po' di precauzioni, però, tutto dovrebbe andare per il meglio.
  • Palle di pelo addio

    I gatti sono animali molto puliti per natura e il vostro trascorrerà circa cinque ore ogni giorno a pulirsi con la lingua, raccogliendo così tutto il pelo morto dal suo mantello.
  • Persone allergiche ai gatti

    Forse vorresti un gatto, ma sei preoccupato delle allergie che tu, o qualcuno nella tua famiglia, potrebbe avere.
  • Suggerimenti utili per viaggiare con il gatto

    Ottieni suggerimenti e consigli utili per viaggiare con il tuo gatto in auto, treno o aereo. Scopri come farlo in sicurezza.

Prodotti Correlati