Al mio cane piace essere accarezzato?

Pubblicato da
min tempo di lettura

Sembra che la testa di un cane e la mano di una persona siano fatte l'una per l'altra. Ma perché i cani amano così tanto essere accarezzati, e in quali punti è meglio farlo? Per rispondere a queste domande, è importante comprendere i segnali che i cani forniscono prima, durante e dopo che li hai accarezzati. Preparati: stiamo per esplorare la scienza alla base delle carezze e delle coccole ai cani.

Bambina con un vestito estivo seduta in un campo mentre accarezza il cane di famiglia

Preparalo alle carezze

Hai mai sentito il detto "Non svegliare il can che dorme?" Sebbene tutti i cani amino un buon massaggio, devono essere loro a dare inizio alle coccole. Che tu sia di fronte a un nuovo cucciolo, un amico peloso di vecchia data o un cane che non hai mai visto prima, devi sempre avere la conferma che il cane voglia essere accarezzato. Se il cane lo vuole, ti annuserà, e le sue orecchie, la coda e altre parti del suo corpo saranno rilassate. Accertati che le spalle non siano contratte, che lo sguardo sia tranquillo e la bocca aperta. Quando inizia a dimenarsi o strofinarsi contro di te, è il segno che è pronto per un giro di carezze.

Inizia accarezzandolo sul petto, sulle spalle o alla base del collo invece di muovere la mano sulla parte superiore della testa. All'inizio procedi lentamente, un po' come un leggero massaggio. Evita la base della coda, sotto il mento e dietro il collo. Non afferrare il muso del cane e non accarezzare bruscamente le orecchie, perché la maggior parte dei cani non ama questo tipo di coccole. Quando conosci bene un cane, puoi provare ad accarezzarlo in altre zone e scoprire cosa gli piace. Dopo aver finito di accarezzarlo, accertati di utilizzare una risposta costante come "ecco fatto" in modo che il tuo cane la smetta di saltare o di provare a strofinarsi facendoti cadere a terra per altre coccole.

Come faccio a sapere se mi vuole davvero bene?

I cani amano essere accarezzati sempre quando ti conoscono? La maggior parte dei cani ama carezze e coccole come modo per legare con il proprio proprietario. Secondo il sito specializzato Il mio cane è leggenda, accarezzare un cane è terapeutico anche per il proprietario, ed è stato dimostrato che può ridurre i livelli di stress e di ansia. Tuttavia, le carezze devono sempre essere fatte in un modo che piaccia al cane e lo aiuti a sentirsi calmo, amato e al sicuro. È importante trovare del tempo per accarezzare il tuo cane ogni giorno e consentire agli altri di farlo come piace a lui.

Quando porti a casa un nuovo cucciolo, è importante imparare a conoscere il suo carattere e ciò che gli piace prima di portarlo a socializzare con altri cani e persone. Questo ti consentirà di consigliare alle persone il miglior modo per avvicinarsi al tuo cane e accarezzarlo per ridurre la sua ansia nei confronti degli estranei. Ricorda che alcuni cani legano con determinate persone più che con altre, e sebbene il tuo cucciolo possa amare quando viene accarezzato sulla pancia a casa con te, potrebbe non apprezzarlo quando è fuori e con estranei.

Trovare "il punto"

Hai mai accarezzato un cane e notato che muoveva rapidamente le gambe? Secondo il sito Animalpedia si tratta di un riflesso involontario conosciuto come "riflesso da grattamento", che si attiva quando entra in contatto con parassiti, insetti, piccoli residui e sporcizia. Sebbene possa sembrare divertente vedere il tuo cane scalciare, devi ricordare che i cani potrebbero trovarlo irritante. Alcune persone pensano che grattare questo punto sulla pancia di un cane sia ciò che vuole, ma nella maggior parte dei casi i cani preferiscono stare accanto a te ed essere accarezzati sul petto. Analogamente a quanto succede con gli spasmi di gambe e braccia negli esseri umani, un massaggio dovrebbe indurre al relax e non causare movimenti rapidi e involontari.

La prossima volta che vedi un cane, ricorda quindi di lasciare che sia lui a iniziare il contatto, comincia ad accarezzarlo dal petto e dalle spalle e lasciati guidare da lui per la quantità e la frequenza delle carezze.

Autrice

Chrissie Klinger

Chrissie Klinger

Chrissie Klinger è una proprietaria di animali che ama condividere la sua casa con i suoi amici pelosi, due figli e il marito. Quando non insegna, scrive o lavora al suo blog, Chrissie ama trascorrere tempo con tutti i membri della sua famiglia. Si impegna per scrivere articoli che aiutino i proprietari di animali a vivere una vita più attiva e significativa con i propri animali.

Articoli correlati

  • I cani maschi vanno in calore?

    Probabilmente sai che le cagne vanno in calore, ma lo stesso vale per i maschi? Scopri se i cani maschi vanno in calore e come gestirli quando ci sono femmine in calore nei paraggi.
  • Quando il cucciolo diventa adulto?

    Il tuo cucciolo sta diventando un cane adulto? Non è facile dirlo. Se lo hai adottato quando era molto piccolo, ricordi senz’altro i numerosi cambiamenti che sono avvenuti: gli sono spuntati i dentini, ha imparato a riportarti la palla, a non sporcare in casa e a socializzare.
  • Riconoscere e prevenire l'ansia da separazione nei cani

    Impara a riconoscere l'ansia da separazione nel tuo cane e ad aiutarlo a prevenire e superare lo stress.
  • Perché il mio cane sembra triste?

    Perché il mio cane sembra triste? Il tuo cagnolino potrebbe essere solo in cerca di amore e attenzione. Scopri altre cause potenziali dello sguardo triste del tuo cane.

Prodotti correlati