Le olive sono sicure per il mio gatto?

Pubblicato da
min tempo di lettura

Hai notato che il tuo gatto arriva correndo ogni volta che apri un vasetto di olive? Forse gli hai anche offerto un'oliva e l'hai visto reagire con un entusiasmo sfrenato. Ma i gatti dovrebbero mangiare le olive? E l'olio d'oliva? Anche se può essere molto divertente condividere questi snack salati con il tuo gatto, prima di farlo valuta alcuni aspetti.

Perché i gatti adorano le olive?

Non esistono studi scientifici che approfondiscano i misteriosi motivi per cui i gatti impazziscono per le olive, ma esistono alcune teorie. Alcuni gatti potrebbero semplicemente amarne il gusto o apprezzare l'interazione con te durante il momento del pasto. Ad altri potrebbe invece piacere ciò che provano dopo aver mangiato le olive. Infatti le olive, in particolare quelle verdi, contengono un composto chimico attivo che ha una struttura molto simile a quella di un composto presente nell'erba gatta chiamato nepetalattone, secondo quanto riportato dal portale Amore a Quattro Zampe. Il nepetalattone è la sostanza chimica attiva ritenuta responsabile del comportamento bizzarro che i gatti manifestano dopo aver consumato le foglie, gli steli e i fiori dell'erba gatta.

I gatti analizzano qualsiasi odore non familiare e interessante, come potrebbe essere quello del nepetalattone, attraverso l'organo vomeronasale. Il portale Amore a Quattro Zampe spiega che l'organo vomeronasale, anche noto come organo di Jacobson, è un organo sensoriale che si trova nel palato del gatto e di altri mammiferi. Tramite la bocca il gatto risucchia aria, che viene filtrata dall'organo vomeronasale. Tale organo può anche rilevare i feromoni, ovvero "messaggeri" chimici che i gatti rilasciano da speciali ghiandole posizionate in diverse parti del corpo per "comunicare" tra loro. Per il nepetalattone contenuto nell'erba gatta, nello specifico, i gatti utilizzano prevalentemente il loro sistema olfattivo accessorio, che attiva una parte del cervello coinvolta nel comportamento sessuale. In generale, il nepetalattone stimola comportamenti quali annusare, masticare, rotolarsi, strofinarsi, nonché comportamenti predatori. Dopo aver assunto il nepetalattone, pertanto, il tuo gatto potrebbe rotolarsi, comportarsi in modo più sciocco e giocoso del solito e avere le pupille dilatate. Come riferisce il portale Il mio gatto è leggenda, si ipotizza che ai gatti piacciano le olive perché producono effetti simili a quelli dell'erba gatta.

Tuttavia, non tutti i gatti reagiscono in modo strano dopo aver mangiato l'erba gatta o le olive. Il tuo micio potrebbe apprezzare le olive e non manifestare alcun cambiamento nel suo comportamento dopo averle mangiate.

Gatto nero e bianco con gli occhi verdi si lecca le labbra.

I gatti possono mangiare le olive in sicurezza?

In generale, le olive non sono un alimento tossico per i gatti; il loro consumo in quantità molto ridotte è considerato sicuro. Se in passato il tuo gatto ha mangiato olive senza manifestare effetti collaterali negativi, potrebbe fare un piccolo spuntino a base di olive, in quantità inferiori a un'oliva intera, un paio di volte alla settimana.

Ma i gatti possono mangiare le olive e l'olio d'oliva? Le olive sono ritenute un alimento salutare per gli umani, ma per i gatti andrebbero considerate come uno sfizio che apporta calorie "vuote". Anche l'olio di oliva potrebbe non essere un'aggiunta benefica all'alimentazione del tuo gatto — come vedremo più avanti. Anche se hanno un sapore delizioso e un effetto divertente sul comportamento dei gatti, le olive sono note per il loro elevato contenuto di sodio e pertanto non devono rappresentare più del 10% del fabbisogno calorico giornaliero del tuo micio, come qualsiasi altra leccornia.

I gatti possono assumere l'olio di oliva?

L'olio di oliva è considerato una componente sana dell'alimentazione umana, ma può essere consumato anche dai gatti? Sì, ma potrebbe non essere una buona idea.

Anche se l'olio di oliva non è considerato velenoso per i gatti, assumere quantità eccessive di grassi, inclusi quelli presenti nell'olio di oliva, potrebbe provocare diarrea e vomito nel gatto. Se usi l'olio d'oliva per cucinare, non allarmarti nel caso in cui il tuo gatto assaggi una piccola porzione di quanto hai preparato, a patto che in seguito non si manifestino effetti negativi sulla sua salute. Tuttavia, occorre anche ricordare che l'olio d'oliva ha un contenuto di grassi molto elevato e presenta rischi intrinseci per la salute, quindi consulta sempre il veterinario prima di somministrare al tuo micio alimenti non specificamente formulati per i gatti.

Olive e sicurezza

In generale, l'assunzione di olive o olio d'oliva da parte dei gatti presenta pochi problemi di sicurezza, a parte la possibilità di incorrere in lievi disturbi di stomaco o diarrea. Se noti effetti collaterali negativi dopo uno spuntino, evita di dare le olive al tuo gatto in futuro.

Spesso le olive sono farcite con deliziose prelibatezze pensate per gli esseri umani, come formaggi, mandorle o aglio. È vero che le olive non sono considerate tossiche per i gatti, ma il ripieno potrebbe esserlo. Evita di somministrare al tuo gatto olive farcite con qualcosa di diverso dai peperoni o olive con il nocciolo, perché i noccioli possono comportare il rischio di soffocamento o causare un'ostruzione intestinale se ingeriti.

L'altra preoccupazione principale legate alle olive e all'olio di oliva è la tossicità del sodio. Le olive devono essere trattate prima di essere consumate, ad esempio spesso vengono conservate in salamoia, ovvero una soluzione di acqua e sale.L'Istituto Clinico Humanitas indica che le olive contengono quantità elevate di sodio, per cui è bene non eccedere con il loro consumo. Ciò vale anche nel caso dei gatti, che mangiando olive regolarmente potrebbero essere esposti a livelli pericolosi di sale.

Le olive non sono pertanto indicate per i gatti con problemi di salute correlati all'assunzione di sodio, come le patologie cardiache o le patologie renali. Inoltre, è importante notare che sciacquare le olive con acqua non riduce la quantità di sodio in esse contenuta. Tuttavia, in genere i gatti sani possono concedersi un quarto di oliva grande o mezza oliva piccola un paio di volte alla settimana senza subire effetti negativi sulla salute. Cerca sempre di limitare gli spuntini aggiuntivi del tuo gatto, che non devono superare il 10% delle calorie che assume giornalmente. Inoltre, verifica sempre con il veterinario prima di dare al tuo amico a quattro zampe qualsiasi alimento non specificamente formulato per i gatti.

Autrice

Dr. Sarah Wooten

Dott.ssa Sarah Wooten

Laureata nel 2002 all'University of California Davis School of Veterinary Medicine, la dott.ssa Sarah Wooten è una relatrice internazionale molto nota nel settore veterinario e della cura degli animali. Ha 10 anni di esperienza nelle conferenze pubbliche e nelle relazioni con i media, e scrive per varie pubblicazioni online e cartacee sulla salute degli animali. È inoltre una giornalista veterinaria certificata, è membro dell'Associazione dei Medici Veterinari Americani (AVMA) e ha 16 anni di esperienza come veterinaria per animali di piccola taglia.

Oltre a essere oratrice, autrice, veterinaria e co-creatrice del gioco di carte Vets Against Insanity, è co-proprietaria del gruppo di ristoranti Elevated Eateries di Greeley, Colorado, USA insieme al suo marito, con cui è sposata da 21 anni. Insieme stanno anche crescendo tre figli. Nel suo tempo libero, è possibile trovarla a sciare sulle montagne del Colorado, a fare immersioni con gli squali ai Caraibi o a praticare Kenpo. Per saperne di più, visita drsarahwooten.com.

Articoli correlati

  • Palle di pelo addio

    I gatti sono animali molto puliti per natura e il vostro trascorrerà circa cinque ore ogni giorno a pulirsi con la lingua, raccogliendo così tutto il pelo morto dal suo mantello.
  • Come e quando nutrire il tuo gatto anziano?

    Cat eating stew E' molto importante nutrire il tuo gatto anziano con la giusta razione di cibo e nell'arco della giornata, ma non è facile - le esigenze alimentari variano notevolemente da un gatto all'altro.
  • Ora della pappa: il gattino fa il difficile

    I cambiamenti sono inevitabili nella vita, anche per i gatti.
  • Il mio gatto è schizzinoso

    154502253 Se il tuo gatto fa lo schizzinoso al momento del pasto, non preoccuparti, perchè tutti i gatti hanno la reputazione di essere estremamente schizzinosi.

Prodotti correlati